Discografia commentata

L’esordio con la RCA e i grandi musicisti

Dopo aver prestato la sua voce in un disco flexi pubblicitario della serie Sport nel mondo/Ciak n°2 cantando E’ tutto elettrico nel 1958, l’anno successivo, nel ’59, Tony Del Monaco entra a far parte della RCA, etichetta che solo da poco tempo aveva iniziato a stampare in Italia i propri dischi. Il debutto del cantante di Sulmona è un 45 giri contrassegnato dal numero di catalogo CP 4, ovvero, è il quarto singolo che l’importante casa discografica, nata originariamente negli Stati Uniti, stampa per il nostro mercato.

Tony alla CGD

Lasciata la RCA, nel ’65 Tony entra a far parte della scuderia CGD, distribuita dalle Messaggerie Musicali, riprendendo il filo della carriera da dove si era momentaneamente interrotto, ovvero, da Un Disco per l’Estate. Per questo, chiede aiuto a due amici, Ennio Morricone, che firma la parte musicale di Tu non potrai, il brano principale del disco e con cui gareggia alla rassegna, e ad Enrico Polito, co-autore di Ora ti chiedo, il brano inserito nel retro del 45 giri estivo. Franco Monaldi firma l’arrangiamento. Malgrado il grosso contributo di Morricone, il brano non rientra nella rosa dei brani semifinalisti. Ed è così che, per il disco successivo, il cantante, spronato dal suo amico Polito, ripiega su una cover, attingendo al repertorio di Teddy Randazzo, Vita mia, di cui lo stesso Del Monaco trascrive il nuovo testo in italiano.

Gli anni della Dischi Ricordi

A fine ’68, Tony Del Monaco firma un nuovo accordo discografico. Questa volta è la Dischi Ricordi a mettere il cantante sotto contratto per la durata di quattro anni. La prima emissione del nuovo corso è la versione italiana di un successo del gruppo australiano dei Bee Gees, I’ve Gotta Get A Message To You, in testa alle classifiche americane e di mezza Europa, che Del Monaco traduce in Vola vola. Sarà invece Mal dei Primitives a portare il pezzo al successo in una versione riveduta e corretta da Franco Migliacci (anche se Del Monaco resta tra gli autori di questa differente versione), prendendo il titolo di Pensiero d’amore.

Da un’etichetta all’altra

Gli ultimi dieci anni discografici vedono Tony Del Monaco incidere per svariate etichette senza comunque che abbia la possibilità di mettersi in evidenza con un’adeguata promozione che possa almeno far conoscere le sue nuove incisioni. Nel 1971 è la Cetra ad ingaggiare l’artista per la realizzazione di un solo disco; un 45 giri che contiene due brani firmati dallo stesso Del Monaco, Vivere insieme in collaborazione con altri autori, uno dei quali è Alain Thierrj, ed un altro, Il viaggio interamente composto come cantautore.

Biografia
La Hit Parade
Menu

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi